Lettera a babbo natale

Caro Babbo Natale, facendo due conti direi che sono anni che non ti chiedo nulla ma proprio nulla, pertanto direi che sei in netto debito nei miei confronti. Sono una tua affezionatissima follower e ti seguo da parecchio tempo, nei tuoi viaggi e spostamenti, e devo dire che mi piace molto il tuo profilo. Agée, senza vincoli, ami viaggiare, ti piace sorpredere…Sei l’uomo ideale, l’uomo che qualsiasi 46enne vorrebbe avere al proprio fianco. Ma non è per questo che ti scrivo, ti dirò infatti, in gran confidenza, che la gestione di una bimba di due anni e mezzo sopisce ogni fremito della carne e l’unica cosa cui lo spirito anela a fine giornata, è un letto confortevole dove svenire alle 21.30 (a volte anche prima).

Ma torniamo a noi, non divaghiamo.

Quest’anno vengo da te con roba grossa.

Vorrei da te due cose. La prima è un fegato nuovo per la mia amica. Lo vorrei un pò bellino se fosse possibile, lei è una donna molto raffinata sai, alta, dalle movenze di una divinità, maestosa ed altera.  Per cui non vorrei regalarle un fegato qualsiasi, ne vorrei uno nuovo, o un usato garantito, senza graffi e segnature, uno che possa sostituire il suo, che il destino ha ammaccato. Lei, essendo dea, lo porta comunque benissimo, ma essendo anche mia amica io non ce la faccio a vedere che se ne va in giro con un fegato così stropicciato. Ci tengo ai dettagli (sono sempre stata un filo ossessiva a dire il vero) ed anche se lei è bellissima da fuori, io so che dentro avrebbe bisogno di questi pochi centimetri rinnovati. Io voglio bene alla mia amica, tanto, tantissimo bene, posso dirti che la amo proprio, perchè è la mia amica, cioè  un pezzo della mia vita. Perciò ti chiedo se per favore puoi mettere la mia lettera in cima alle altre e prenderti davvero a cuore questa  situazione.

Veniamo alla seconda richiesta. Ecco  caro Babbo Natale, a 46 anni mi rendo conto che davvero io non desidero più nulla, nè ori, nè scarpe Loboutine (se dovessero però avanzarti sappi comunque che porto il 38), nè futili orpelli. Ma desidero Tempo, del tempo da godere per tutte noi cinque. Tempo per essere felici, per stare insieme, per lasciarci e ritrovarci. Per dirci tutto quello che ancora ci dobbiamo dire. Tempo per perdere tempo, per avere tempo libero per non dover essere in affanno e in lotta contro il tempo. Tempo per guarire e per riposare. Tempo per ricominciare nuovi discorsi .

Qui non so se tu possa farci qualcosa o se bisogna rivolgersi ai piani alti. Nel caso ti pregherei di voler intercedere e mettere una buona parola. Me lo devi. Sono stata brava e sono anni che non ti scrivo. Ora però la cosa si fa davvero seria. E io credo in te. Credo nei miracoli.

PS: Abbi cura di te e copriti bene quando sei in viaggio che poi mi prendi freddo. Metti i mutandoni di lana, che tanto sei sexy lo stesso.

In fede

tua Atena

2 pensieri su “Lettera a babbo natale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...